Passa ai contenuti principali

Riqualificare e valorizzare il Sottotetto

Per trasformare un sottotetto in abitazione sono necessari requisiti dettati da leggi edilizie che trattano di altezze e luminosità minime. Ogni regione poi ha avuto deroghe alle norme sulle altezze per quanto riguarda i sottotetti esistenti. Un’eccezione alla legge che prevede altezza minima 2,70 metri è quella di poter scendere al di sotto della misura minima, differentemente in base alle regioni. Di norma per rendere un sottotetto abitabile, la parte di pavimento sotto una certa altezza non può essere considerata calpestabile, mentre l’altezza che si valuta è quella media ponderale delle diverse altezze, ovvero calcolando una media tra le varie altezze del soffitto. MANSARDE Redazione - 02 aprile 2020 I requisiti per rendere un sottotetto abitabile Per trasformare un sottotetto in abitazione sono necessari requisiti dettati da leggi edilizie che trattano di altezze e luminosità minime. Ogni regione poi ha avuto deroghe alle norme sulle altezze per quanto riguarda i sottotetti esistenti. Un’eccezione alla legge che prevede altezza minima 2,70 metri è quella di poter scendere al di sotto della misura minima, differentemente in base alle regioni. Di norma per rendere un sottotetto abitabile, la parte di pavimento sotto una certa altezza non può essere considerata calpestabile, mentre l’altezza che si valuta è quella media ponderale delle diverse altezze, ovvero calcolando una media tra le varie altezze del soffitto. Aria e luce per rendere un sottotetto abitabile Oltre al problema delle differenti altezze e dei vincoli esistenti per rendere un sottotetto abitabile, ci sono altri parametri da considerare. I rapporti aeroilluminanti rappresentano il secondo vincolo da rispettare, in altre parole i rapporti tra le finestre per la luce e il ricambio d’aria. È fondamentale che questo rapporto sia rispettato poiché serve per garantire un buon comfort interno e un benessere di chi vive lo spazio. Inoltre, in alcune regioni è possibile sopraelevare il tetto per raggiungere altezze minime all’abitabilità, mentre in altre non è possibile in alcun modo. Quando un sottotetto si considera abitabile Il sottotetto è lo spazio compreso tra il tetto e il solaio di copertura dell’immobile, privo di uniformità volumetrica, con zone fruibili e meno fruibili dove l’altezza scende sotto i 180 cm. È uno spazio poco illuminato e poco aerato, per questo non abitabile ma può essere usato come deposito.

Riqualificare e valorizzare il Sottotetto